Assicurazione auto scaduta, cosa succede?

Assicurazione auto scaduta, cosa succede?

Ragazza sorpresa per l'assicurazione scaduta

Da quando, nel 2013, è stato abolito il tacito rinnovo della polizza RC Auto (Responsabilità Civile Autoveicoli), il contraente deve prestare ancora più attenzione alla propria assicurazione per auto scaduta: per rinnovarla, infatti, occorre che l’assicurato sottoscriva volontariamente il contratto entro la data di scadenza prestabilita. È dunque necessario analizzare cosa comporta circolare con una polizza scaduta e come rinnovare la propria assicurazione per auto.

Polizza RC Auto scaduta: cosa comporta

Quando la propria polizza assicurativa scade, il contraente ha tempo fino a 15 giorni per rinnovarla oppure per stipularne un’altra con una compagnia assicurativa differente. Durante i 15 giorni il guidatore è ancora assicurato dalla polizza RC Auto e può circolare liberamente senza essere soggetto a sanzioni e venendo anche economicamente coperto in caso di sinistro. Tuttavia, questo periodo di tolleranza è garantito unicamente se il contratto stipulato è annuale. Inoltre, è opportuno ricordare che se la vettura si trova in sosta in un luogo adibito alla circolazione pubblica è comunque necessario che essa sia provvista dell’assicurazione, anche se risulta essere inutilizzata: la polizza RC Auto non è necessaria solamente se il veicolo è posteggiato in un luogo privato, come il garage o anche un cortile condominiale.

Superati i 15 giorni di tolleranza si è soggetti a sanzioni molto severe che sono:

  • Multa: la sanzione pecuniaria può andare da un minimo di 841 euro a un massimo di 3.287 euro. Questa può essere ridotta del 25% nel caso in cui si proceda al rinnovo della polizza entro 30 giorni dalla scadenza del contratto oppure nel caso in cui si decida di demolire il veicolo entro 30 giorni dalla contestazione della violazione;
  • Sequestro vettura e sospensione patente: nel caso in cui il guidatore venga sorpreso senza assicurazione due volte nell’arco di 24 mesi egli non solo sarà soggetto a un raddoppiamento della multa ma anche alla sospensione della patente da 1 a 2 mesi. Inoltre, l’auto verrà sequestrata per 45 giorni che cominciano da quando il contraente ha pagato le sanzioni e ha stipulato un contratto assicurativo di almeno 180 giorni.

Come rinnovare l’assicurazione auto scaduta

Essendo stato tolto il tacito assenso di rinnovo, per evitare di incorrere nelle sanzioni sopra descritte occorre prestare molta attenzione alla data di scadenza della polizza assicurativa: questa è riportata sul contratto firmato oppure si può comodamente recuperare accedendo alla propria pagina del Portale dell’Automobilista, un servizio online messo a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Inoltre, la compagnia assicurativa stessa di norma invia un avviso al contraente 30 giorni prima della scadenza.

Sottoscrivere una polizza RC Auto, poi, è molto semplice: si può infatti decidere di rinnovare l’assicurazione per auto scaduta con la propria compagnia assicurativa, oppure consultare le diverse offerte presenti sul mercato. Nel secondo caso è opportuno richiedere diversi preventivi o attraverso il sito online della singola compagnia assicurativa oppure recandosi in una delle sue filiali: dopo il pagamento del premio assicurativo e la verifica da parte dell’agenzia dei vari documenti necessari, verrà immediatamente attivata la polizza RC Auto.

Cosa succede in caso di sinistro con assicurazione auto scaduta

Come si è detto, le assicurazioni auto prevedono 15 giorni di tolleranza dopo la data di scadenza della polizza e durante i quali il contraente è ugualmente coperto dall’assicurazione. Ma cosa succede se si viene coinvolti in un incidente oltre i 15 giorni previsti dalla legge? In questo caso si aprono due differenti possibilità:

  • Se si è colui che ha causato l’incidente e quindi non si possiede un’assicurazione per auto attiva, il danneggiato verrà rimborsato dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada, un ente indennizzato creato appositamente per coprire i danni in certe situazioni: quest’ultimo, a sua volta, potrà rivolgersi contro il trasgressore per richiedere il risarcimento dei danni;
  • Se invece il danneggiato possiede un’assicurazione per auto scaduta, egli verrà semplicemente rimborsato dalla polizza RC Auto del guidatore che ha causato l’incidente, come sanciscono alcune recenti sentenze giudiziarie.

Occorre dunque prestare molta attenzione alla data di scadenza dell’assicurazione e, nel caso quest’ultima non sia più valida, è necessario rinnovarla al più presto, contattando la propria compagnia assicurativa oppure rivolgendosi ad una nuova agenzia.